Guida all’ accesso

 

Sistemazione

L’Istituto Prosperius Tiberino è dotato di 112 posti letto suddivisi in stanze triple e quadruple dotate di bagno, a loro volta organizzate in due reparti dislocati su due piani. L’assegnazione della stanza avviene in base alle esigenze assistenziali e alla condizione del paziente, alla cui sistemazione più adeguata concorrono criteri clinici, terapeutici e sociali ben precisi stabiliti preliminarmente dallo staff sanitario composto dai medici e dal coordinatore infermieristico di reparto. In seguito a valutazioni mediche o talvolta richieste provenienti dai pazienti stessi, possono essere valutati, nel corso della degenza anche trasferimenti di stanza o reparto.

I reparti

La struttura che ospita l’Istituto Prosperius Tiberino è stata progettata secondo standard molto alti che tengono conto sia dei confort che della funzionalità dal momento che si tratta di un ospedale per la riabilitazione all’interno del quale il paziente trascorre settimane intense da almeno due punti di vista, quello del recupero fisico e quello psicologico ed emotivo.Ogni reparto poi, dispone di una palestra per fisiocinesiterapia oltre alla vasca per l’idrochinesiterapia di cui è dotato l’Istituto.

Il ricovero ospedaliero

La Clinica di Riabilitazione Istituto Prosperius Tiberino assicura la presa in carico dei pazienti attraverso il ricovero ospedaliero programmato e il ricovero extraospedaliero a ciclo continuo o diurno.

Una volta programmata la data del ricovero, il Servizio Programmazione Ricoveri provvede a contattare il Presidio ospedaliero o la famiglia dettagliando il giorno e l’ora in cui presentarsi, e i documenti da consegnare per il ricovero al momento dell’accettazione: codice fiscale, libretto sanitario, documento di riconoscimento in corso di validità, richiesta di ricovero del Medico curante.

Nel momento del ricovero del paziente avvengono l’assegnazione della camera e la raccolta dei dati da parte del personale infermieristico, successivamente, e nel rispetto della normativa nazionale e regionale, viene attuata la presa in carico del paziente insieme al quale viene impostato un programma di riabilitazione globale completamente personalizzato.

Saranno garantite al paziente tutte le prestazioni specialistiche che concorrono alla gestione del percorso diagnostico-terapeutico-assistenziale, sia attraverso l’organizzazione di servizi interni (Servizio di Radiologia, Gastroenterologica e Medicina Interna, Ambulatori di Neurofisiologia clinica, di Urodinamica, di Andrologia) che attraverso l’attivazione di servizi e prestazioni specialistiche esterne (laboratorio analisi, RMN, TC, ginecologia, pneumologia, oculistica, ecc.) funzionali alle attività di riabilitazione effettuate in regime di ricovero ordinario ed in Day Hospital.

I pasti

Il vitto viene distribuito nel soggiorno, fatta eccezione che per i pazienti allettati e per talune situazioni per cui i sanitari valutano opportuno il servizio in camera. I pasti sto serviti nei seguenti orari: la colazione alle ore 7.00, il pranzo alle ore 12.30 e la cena alle ore 18.30. Il menù per la giornata successiva, elaborato seco do precise indicazioni mediche, viene scelto e prenotato utilizzando il modulo distribuito dal personale infermieristico. Per i pazienti con particolari esigenze dietetiche verrà identificato un menù personalizzato. Ai pazienti è richiesto di procurarsi personalmente le posate e di presentarsi puntualmente in soggiorno o nelle stanze di degenza agli orari indicati.

Le visite

Tutti gli aspetti relativi all’assistenza al paziente sono assicurati dal personale della struttura, pertanto la permanenza di un familiare, oltre i normali orari di visita, è consentita solamente in casi particolari e solo dopo aver ricevuto il permesso dai Medici del reparto.

Il Coordinatore Infermieristico potrà rilasciare una certificazione in merito alla presenza di familiari o assistenti personali solo nel caso in cui tale presenza venga esplicitamente autorizzata dal Medico per particolari contingenti situazioni, quali la fase di addestramento rivolta al familiare/caregiver in funzione della dimissione, o in presenza di comportamenti del paziente pericolosi a sé o agli altri.

Qualora la famiglia della persona ricoverata non sia residente a Umbertide potrebbe risultare utile alle persone che accompagnano l’assistito/a trovare una struttura alberghiera o una casa in affitto dove alloggiare durante il periodo di ricovero del familiare. Per questo motivo, all’ interno dell ’Istituto è presente un ufficio URP dedicato a rispondere a tutte le richieste dei pazienti e dei loro cari e provvedere anche a fornire indicazioni per il pernottamento o per il tempo libero.

Utilities

Nel reparto è presente un’area comune dotata di un televisore a disposizione dei pazienti e dei parenti.
In tutta la struttura è possibile collegarsi alla rete Wi-Fi e avere così l’accesso ad internet dal proprio computer personale secondo le indicazioni dell’Istituto o tramite chiavetta per collegamento web. 
Ad ogni piano, nella sala di attesa, è disponibile un telefono pubblico con funzionamento a scheda.

Il Regolamento

La sveglia e il coricamento del paziente è individuato in funzione delle sue condizioni cliniche e viene condiviso e rivalutato durante la consueta riunione settimanale dell’équipe o ogni volta le sue condizioni subiscono variazioni. I degenti e i parenti sono invitati al rispetto dell’igiene ambientale e a evitare fonti di rumore e luci che possano disturbare gli altri ricoverati, soprattutto nella fascia orario dedicata al riposo notturno, ossia dalle ore 22.00 alle 06.00.

Non è consentito:

  • introdurre in reparto farmaci personali e assumerli, senza averne ricevuto autorizzazione dal personale medico
  • introdurre in Ospedale ed assumere sostanze stupefacenti e bevande alcoliche
  • introdurre in Ospedale cibo non confezionato industrialmente
  • conservare alimenti deperibili all’interno delle stanze di degenza o nelle terrazze, prelevare senza autorizzazione materiale sanitario o biancheria dai contenitori dei reparti, installare apparecchi personali quali fornelli elettrici, stufette, frigoriferi, mobiletti, televisori, ferri da stiro, ecc..
  • utilizzare i seguenti dispositivi senza la preliminare richiesta all’infermiere di reparto: rasoi elettrici, carica-batterie per telefoni cellulari, computer portatili, radio, lettori CD
Ogni paziente al momento dell’ingresso per il ricovero potrà, prima di sottoscriverlo, visualizzare il regolamento dell’Istituto.

La domanda di ricovero può essere fatta inviando apposita richiesta tramite fax al numero:
+39 075 9420195

o via mail agli indirizzi:

caposalatiberino@prosperius.it
accettazionetiberino@prosperius.it

prosperius tiberino ricovero prosperius tiberino ricovero prosperius tiberino ricovero prosperius tiberino ricovero prosperius tiberino ricovero prosperius tiberino ricovero prosperius tiberino ricovero

La richiesta deve essere compilata da una delle seguenti figure:

  • medico ospedaliero
  • medico di famiglia
  • un medico specialista del SSN, ospedaliero o ambulatoriale

L’accettazione al ricovero può essere subordinata ad una visita da parte dei sanitari del Centro effettuata presso gli ambulatori del Centro stesso, previa prenotazione telefonica al n. 075 9420195
Le richieste saranno valutate dall’equipe sanitaria del centro e quelle considerate eleggibili entreranno in una apposita lista d’attesa. Successivamente il coordinatore infermieristico comunicherà al paziente o alla sua famiglia il giorno stabilito per il suo accesso in reparto.